L’Italia: il Paese più criticato e più vero del Mondo. Andiamone fieri!


Si è così.

Quelli di pizza e mafia, quelli che gesticolano, quelli che parcheggiano in terza fila, quelli che non sanno l’inglese, quelli dei figli di mammà, quelli pagnucoloni, quelli che, guardando il nostro Paese, all’estero vengono derisi per questo e quello, bistrattati, additati, offesi ebbene quelli, alla fine dei giochi, sono i più corretti, i più seri, i più responsabili. I più veri.

C’è voluto il coronavirus per dimostrarlo al mondo e a noi stessi.

Dalla corsa a nascondere i dati, alla politica dl silenzio, alla caccia all’untore, noi ci siamo distaccati subito.


Abbiamo preferito la trasparenza, la verità.
E quando si dice la verità, nella maggior parte dei casi si paga.


Perché in questo nostro mondo malato, e non di coronavirus, vince il più furbo, il più scaltro.


Ma perde la libertà.

Noi siamo liberi, dobbiamo andarne fieri.


Saremo anche esagerati, chiacchieroni, caciaroni e pressapochisti.


Ma siamo liberi.

E generosi.


Soccorriamo tutti, aiutiamo tutti, curiamo tutti.


I nostri ospedali avranno mura scrostate e pavimenti rabberciati, ma sono case per chi soffre, cura per chi soffre, vita per chi soffre.
E in questo Paese deriso , alla fine, vengono pure quelli che ci scansano.


Perché noi accogliamo anche chi ci maltratta.


Qui la sanità è gratis, è un diritto di tutti.


Andate a fare un trapianto negli USA…
Andate in Germania dove il non residente disoccupato non ha diritto ad alcuna cura…


In Italia abbiamo un sistema sanitario pubblico a carattere universale, ovvero cure per tutti.


Un sistema sanitario zoppo e stanco, ma efficace.


Si può dire allora che siamo stati sprovveduti, che abbiamo sbagliato a dare i numeri del contagio in maniera veritiera?


D’istinto si sarebbe portati a rispondere affermativamente.


Lo diremmo pure noi.


Perché abbiamo pagato caro e pagheremo cara l’onestà e la trasparenza.


Ma, pensandoci bene, alla fine, abbiamo fatto bene.


Preferiamo essere italiani caciaroni figli di mammà, felici e liberi, che schiavi senz’anima di un mondo sbagliato.

A voi…

Redazione RR

Visits: 1615

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *